Ventottesimo giorno (16 agosto)

 

PREPARAZIONE ALLA CONSACRAZIONE

A SAN GIUSEPPE


Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Pater, Ave, Gloria

A te, o beato Giuseppe

MEDITAZIONE (sul testo proposto giorno per giorno)

Impegno missionario e Fioretto della giornata (indicati alla fine della meditazione)

Preghiera biblica o tradizionale (riportata in calce alla meditazione)

Litanie a san Giuseppe

  

Ventottesimo giorno: lo sposo

La sponsalità verginale di san Giuseppe fa risaltare le qualità più genuine dell’uomo, chiamato per natura a formare una comunità familiare secondo la volontà originaria del Creatore. La vera virilità si manifesta nell’attitudine alla dedizione costante, al sacrificio disinteressato, alla lotta coraggiosa; essa ispira un sentimento di fiducia, di protezione, di sicurezza. La medesima attitudine, declinata al femminile, sostiene e completa l’uomo mentre realizza ciò che gli è proprio, temperandone la fermezza e l’esigenza, qualora eccedano in durezza e intransigenza.

La donna, dal canto suo, trova nello sposo un baluardo difensivo e un contenimento della sua istintività, che, mantenuta nei giusti limiti, è una preziosa risorsa per tutti. Nell’affiancarsi all’uomo lasciandogli il ruolo che gli spetta, è libera di vivere in modo conforme alla propria identità, con le ricchezze della sua alterità, anziché snaturarsi nel vano sforzo di diventare come lui per soppiantarlo. Sono le conseguenze del peccato originale, esasperate dalla demoniaca deformazione della pseudocultura corrente, che ne oscurano o deformano le caratteristiche più belle.

Sia l’uomo che la donna trovano dunque in san Giuseppe, mediante una familiarità più profonda e la quotidiana invocazione, un potente alleato, una guida sicura, un luminoso ispiratore. Il Suo ruolo è oggi quanto mai attuale, benefico e opportuno. A Lui, con la certezza di trovare aiuto e sostegno, possono ricorrere i coniugi cristiani e i fidanzati che si preparano al matrimonio, ma anche coloro che sono in cerca della persona che la Provvidenza vuole loro affiancare per tutta la vita.

 

IMPEGNO MISSIONARIO: coglierò ogni occasione favorevole per mostrare i benefici della visione cristiana del matrimonio.

FIORETTO: dedico un momento di riflessione a riconoscere i pregi del mio coniuge oppure ad apprezzare la complementarietà dei miei genitori.

 

Beato l’uomo che teme il Signore e cammina nelle sue vie.
Vivrai del lavoro delle tue mani, sarai felice e godrai d’ogni bene.
La tua sposa come vite feconda nell’intimità della tua casa;
i tuoi figli come virgulti d’ulivo intorno alla tua mensa.
Così sarà benedetto l’uomo che teme il Signore.
Ti  benedica il Signore da Sion!
Possa tu vedere la prosperità di Gerusalemme
per tutti i giorni della tua vita.
Possa tu vedere i figli dei tuoi figli.
Pace su Israele!

(Sal 127 [128], 1-6)

 

PROSSIMA CONSACRAZIONE A SAN GIUSEPPE: DOMENICA 22 AGOSTO 2021 Inizio del percorso di preparazione: martedì 20 luglio 2021 Canale Telegram (...